Appuntamenti 2020

 

 

2 aprile

giovedì

ore 18-20

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

Donne, scienza e salute
coordina Sara Sesti

Secondo Incontro con Sara Gandini

La scienza non è neutra. Come cambia la ricerca sui tumori, se ne teniamo conto.

Gli incontri fanno parte del palinsesto "I talenti delle donne" del Comune di Milano

Per le non iscritte all'associazione è richiesta la tessera di simpatizzante LUD (20 euro)

 

19 marzo

giovedì

ore 18-20

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

Donne, scienza e salute
coordina Sara Sesti

Primo incontro con Sara Gandini

La scienza non è neutra. Come cambia la ricerca sui tumori, se ne teniamo conto.

 

Gli incontri fanno parte del palinsesto "I talenti delle donne" del Comune di Milano

Per le non iscritte all'associazione è richiesta la tessera di simpatizzante LUD (20 euro)

 

 

14 marzo

sabato

ore 14,30 – 18

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

SEMINARI 2019-2020
IL CORPO E LA POLIS - IL FEMMINISMO ALLA PROVA DELLA POLIS

Secondo ciclo di due incontri a cura di Barbara Mapelli

 

Generazioni
a cura di Barbara Mapelli e Alice D’Alessio

Intervengono:

Vincenzo Cucco, Valentina Pozzi, Alice Redaelli, Monica Romano

 

12 marzo

giovedì

ore 15-17

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

Donne nella storia
con Liliana Moro

 

Corso di storia delle donne
rivolto particolarmente alle insegnanti, perchè possano trasmettere una cultura più vicina ai loro interessi e punti di vista

Primo incontro : storia dell'istruzione femminile

a seguire: 19 marzo : donne e guerra

26 marzo: femminismi

Gli incontri fanno parte del palinsesto "I talenti delle donne" del Comune di Milano

Per le non iscritte all'associazione è richiesta la tessera di simpatizzante LUD (20 euro)

 

 

 

 

 

17 Febbraio

lunedì

ore 15

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

 

Assemblea Annuale delle socie

per

discutere il bilancio consuntivo e il bilancio preventivo

rinnovare le cariche sociali in scadenza

12 Febbraio

mercoledì

ore 17.30-19.30

 

 

 

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

 

Il linguaggio musicale: guida all’ascolto

a cura di Ana Marìa Davie

La proposta fa conto di una serie d’incontri di circa un'ora e mezza (rivolta a donne non professioniste ma amatoriali) nei quali si ascoltano brani scelti di alta qualità e buona accessibilità (musica colta ma non solo) .

Ogni brano viene introdotto/accompagnato da una breve guida che verte sull’ubicazione socio-culturale così come sulle caratteristiche del linguaggio musicale che viene usato nella sua composizione
(strumenti e voci, genere, modi, texture, origine del testo quando la musica è vocale, rapporto con la danza se c’è, ecc).

Si può proporre un percorso di “Educazione Audiopercettiva” (ear training), che conduce ad un progressivo avvicinamento al linguaggio musicale attraverso la percezione auditiva.
Solo come punto d’arrivo e non di partenza si prende contatto con elementi di lettura e teoria musicale. Quando si arriva a padroneggiare sufficientemente il linguaggio musicale si può affrontare la
composizione di una canzone (song writing).


In questo percorso l’armonia quale parametro del linguaggio musicale che permette di gestire la composizione dell’accompagnamento, indipendentemente che si sia in grado o meno di suonarlo, occupa uno spazio importante.

In situazione speciale ci si può preparare per andare insieme ad un concerto a sentire dal vivo la musica che si è ascoltata registrata.

Durata: 10 incontri che partiranno con minimo 10 iscrizioni

Tempi: il mercoledì con cadenza settimanale dalle 17.30 alle 19.30 dal 12 febbraio 2020


Per info e iscrizioni :

Anam.davie@libero.it
www.educazioneaudiopercettiva.it

 

11 Febbraio

martedì

ore 18-20

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

 

Donne, scienza e salute

coordina Sara Sesti



Secondo Incontro con Paola Emilia Cicerone


(giornalista scientifica, scrive per diverse testate e insegna giornalismo e comunicazione in vari Master e scuole)

Comunicare la salute oggi: problemi e opportunità

Gli incontri fanno parte del palinsesto "I talenti delle donne" del Comune di Milano

Per le non iscritte all'associazione è richiesta la tessera di simpatizzante LUD (20 euro)

 


5 Febbraio

ore 15

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

Riunione del Consiglio Direttivo

aperta a tutte le socie

- attività in corso

- nuove proposte di iniziative, corsi, eventi, ecc.

- rapporto della LUD con altre associazioni, istituzioni pubbliche, ecc.

Vi aspettiamo numerose

 

4 Febbraio

martedì

ore 18-20

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

 

Donne, scienza e salute

coordina Sara Sesti

 



Primo incontro con Paola Emilia Cicerone

(giornalista scientifica, scrive per diverse testate e insegna giornalismo e comunicazione in vari Master e scuole)



Quando la paziente è cieca… e il medico non la vede: riflessioni sulla relazione medico paziente


Gli incontri fanno parte del palinsesto "I talenti delle donne" del Comune di Milano

Per le non iscritte all'associazione è richiesta la tessera di simpatizzante LUD (20 euro)

 

29 gennaio

mercoledì

ore 20.45

 

 

 

 

 

 

PACTA DEI TEATRI Salone di Via Dini
Milano

 


 

29 gennaio ore 20.45

HEDY LAMARR. L’attrice scienziata
uno studio

ideazione e con Maria Eugenia D’Aquino
intervento scientifico a cura di Donatella Sciuto, prorettore vicario del Politecnico di Milano
testo Livia Castiglioni

In coincidenza con la Giornata della Memoria, la prima tappa di un progetto che porta in scena la storia della donna più bella del mondo, di origini ebree, il primo nudo della Storia del Cinema, la protagonista di Sansone e Dalila, con un talento scientifico fuori del comune: Hedy Lamarr. Inorridita dalle nefandezze della guerra non esita a mettere in campo il suo talento e con il suo socio, il musicista d’avanguardia George Antheil, inventa lo spread spectrum, una tecnologia rivoluzionaria che oggi è alla base dei sistemi di comunicazione senza fili che usiamo quotidianamente, dal Wi-Fi al GPS.

29 gennaio ore 21.45

SCIENZIATE NEL TEMPO
con Sara Sesti


Un racconto ispirato dal libro di Sara Sesti e Liliana Moro "Scienziate nel tempo. 100 biografie",
fonte inesauribile di storie, alla scoperta di chi ha lasciato tracce indelebili nel cammino della scienza e della conoscenza.

produzione PACTA dei Teatri
inserito nel palinsesto 2020 del Comune di Milano “I TALENTI DELLE DONNE”

Info e prenotazioni: 0236503740 – biglietteria@pacta.orgwww.pacta.org

Riduzione per amiche e socie dell’Università delle Donne

20 gennaio

Lunedì

ore 17.30 - 20.30

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

Laboratorio di Educazione sentimentale

con Giuditta Pieti e Nicoletta Buonapace

CINEMA E PSICOANALISI

DALLO STUDIO DELL’INCONSCIO ALLA FABBRICA DEI SOGNI

Il cinema del sogno: guardare le emozioni

 

Appuntamento per il secondo ciclo d’incontri : 20 Gennaio, 3 Febbraio, 17 Febbraio.

Per le nuove iscritte e per chi volesse partecipare a una sintesi del percorso è previsto un incontro preliminare al “cinema del sogno” il 20 Gennaio dalle 17.30 alle 18.00

vedi il programma

 

18 gennaio 2020

sabato

ore 14,30 – 18

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 

SEMINARI 2019-2020
IL CORPO E LA POLIS - IL FEMMINISMO ALLA PROVA DELLA POLIS

3° SEMINARIO

Come si esce dalla divisione sessuata del lavoro ?

Intervengono: Claudia Alemani, Ambrogio Cozzi, Cristina Morini, Edda Pando

Coordina e introduce: Lea Melandri

La cura da destino femminile a responsabilità collettiva e condivisa. Quali sono le fragilità umane che necessitano di cura? Quali poteri passano attraverso la cura?
Perché così a lungo il lavoro domestico e la cura non sono stati considerati lavoro? È solo riconducibile al ruolo materno, considerato naturale portato della funzione femminile? Quanto può aver fatto da velo l’amore, così come lo abbiamo ereditato?
Prestare cura e prendersi cura si possono leggere solo sotto il profilo economico e di prestazioni o competenze professionali? Non possiamo interpretarli piuttosto come "cura del vivere (...) una posizione politica che investe il sé, gli altri e il mondo”, secondo la definizione che ne dà Maria Luisa Boccia?

10 Gennaio 2020
venerdì

ore 15-17

 

 

 

Libera Università delle Donne

Corso di Porta Nuova, 32
Milano

 



Archivio 2001 - 2019


home                    torna su